(Art. 13 Regolamento UE 679/2016)

Ai fini previsti dall’art. 13 del Regolamento Ue n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, si informa che il trattamento dei dati personali forniti dagli interessati, saranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa prevista dal premesso Regolamento nel rispetto dei diritti ed obblighi consentiti.

1. Titolare del trattamento:

Il titolare del trattamento è l’ente Ispettoria Madonna del Buon Consiglio, (Di seguito “Ente”) nella persona del legale rappresentante sr Teresa Cinque, via Giovanni Paladino 20 – 80138 – Napoli, telefono: 0815521179, email: [email protected]

Il Responsabile del Trattamento dei dati è sr Angela Elicio. I dati sono custoditi presso la sede del titolare del trattamento.

2. Modalità di acquisizione dei dati personali:
I dati personali sono raccolti dall’ente direttamente dall’interessato mediante i moduli predisposti dall’ente.

3. Finalità del Trattamento a cui i dati sono destinati:
L’ente tratterà i dati dell’interessato per i seguenti scopi:

A. finalità connesse agli obblighi normativi connessi all’espletamento delle attività;

B. finalità contrattuali, connesse e strumentali all’instaurazione e gestione dei rapporti con gli interessati, quali ad esempio l’acquisizione di informazioni            preliminari alle iscrizioni.

L’ente può effettuare altresì le seguenti attività di Trattamento dei dati per le quali verrà puntualmente richiesto il consenso, che costituisce la base giuridica del Trattamento medesimo:

C. rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi, eseguita mediante interviste, questionari di soddisfazione e gradimento erogati durante          l’attività formativa;

D. follow-up occupazionale attraverso contatti telefonici ed ogni altra forma di comunicazione elettronica (invio di e-mail, sms, mms);

E. acquisizione di foto e video durante lo svolgimento di determinate attività e pubblicazione delle stesse sul sito web e sugli altri canali comunicativi usati        dall’ente;

F. segnalazione del nominativo dell’interessato e delle competenze acquisite ad aziende interessate all’acquisizione di forza lavoro;

G. uso di numeri cellulari ed e-mail per la trasmissione di informazioni connesse alle attività svolte mediante gruppi su applicazioni di messaggistica e                mailing list.

4. Natura del conferimento dei dati personali:
Per le finalità di cui ai punti A e B il Trattamento è necessario per legge o per dar seguito ad obbligazioni di tipo contrattuale.

È opportuno acquisire il consenso scritto per le finalità accessorie di cui ai punti C, D, E, F e G esercitabile direttamente su moduli predisposti e consegnati dall’ente all’interessato. Il diniego al Trattamento delle finalità accessorie non comporterà nessuna conseguenza pregiudizievole per l’interessato.

5. Trattamento di particolari categorie di dati personali:
L’articolo 9 comma 1 del Regolamento definisce come categorie particolari di dati quelli che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona.

H. Origini razziali ed etniche: I dati sulle origini razziali ed etniche possono essere trattati per favorire l’integrazione degli stranieri;

I.  Stato di salute: I dati idonei a rivelare lo stato di salute possono essere trattati per l’adozione di specifiche misure; per la gestione delle assenze per            malattia; per la partecipazione alle attività sportive, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;

Per il Trattamento dei dati per le finalità di cui ai punti H e I, non verrà richiesto il consenso all’interessato poiché il Trattamento trova la base giuridica nell’adempimento di obblighi normativi di carattere generale.

6. Modalità del Trattamento dei dati:
In relazione alle finalità sopra indicate, i dati possono essere trattati attraverso strumenti manuali, informatici e/o altrimenti automatizzati secondo logiche strettamente connesse alle finalità di Trattamento e, comunque, in modo da garantirne la sicurezza e riservatezza anche nel caso di Trattamento attraverso strumenti innovativi di comunicazione a distanza.

7. Tempi di conservazione dei dati:
Con riferimento ai punti A, B, H e I i dati sono conservati per il periodo necessario all’espletamento degli di legge. Con riferimento ai punti C, D, E, F e G i tempi di conservazione sono fissati in 10 anni.

8. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati:
Per lo svolgimento della gran parte delle attività i dati personali potranno circolare all’interno dei vari uffici dell’ente, il quale potrà comunicare i dati medesimi ai seguenti soggetti:
– pubbliche amministrazioni con compiti di vigilanza sull’attività dell’ente;
– persone, società o studi professionali che prestino attività di assistenza e consulenza;
– persone o società direttamente interessante all’attività svolta, se previsto durante il percorso di formazione;
– persone o società che svolgono attività di ricerca e di selezione del personale, sia per conto proprio, sia per conto di terzi;
– eventuali ditte fornitrici di altri servizi (quali ad esempio servizi di mensa).
La realizzazione di questi trattamenti costituisce una condizione necessaria affinché l’interessato possa usufruire dei relativi servizi.

9. Diritti esercitabili dall’allievo e dall’esercente la responsabilità genitoriale:
All’interessato vengono riconosciuti i seguenti diritti previsti dal Regolamento Europeo Privacy 679/16:

  • il diritto di accesso ai Suoi dati personali;
  • il diritto di rettifica, cancellazione e limitazione del Trattamento dei dati personali che La riguardano;
  • il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo;
  • il diritto di chiedere la limitazione del Trattamento, la portabilità dei dati, la cancellazione dei dati trattati (diritto all’oblio), la cancellazione o il blocco di dati che sono trattati violando la legge;
  • il diritto di aggiornare, correggere o integrare i dati inesatti e incompleti;
  • il diritto ad ottenere un’attestazione da parte del Titolare che tali operazioni sono state portate a conoscenza dei soggetti ai quali i dati erano stati precedentemente comunicati (a meno che ciò risulti impossibile o richieda un impegno sproporzionato rispetto al diritto tutelato);
  • il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al Trattamento dei Suoi dati;
  • il diritto di opporsi al Trattamento dei Suoi dati per scopi di informazione commerciale o per l’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, oppure per ricerche di mercato.

L’interessato manifesterà il proprio consenso alle finalità indicate nei punti C, D, E, F e G negli appositi moduli predisposti dall’ente.